Fardella il Borgo accessibile per tutti.

 
L’accessibilità, la migliore fruibilità degli spazi, l’inclusione sociale, la conseguente sensibilizzazione dei cittadini sono la migliore immagine turistica di un paese ...

Comune di Fardella

 

Questa l’idea che ha spinto alla realizzazione di questo progetto con il quale l’amministrazione comunale del piccolo borgo di Fardella ha voluto promuovere il proprio patrimonio storico, artistico, culturale, architettonico, enogastronomico e ambientale rendendolo maggiormente fruibile anche a persone diversamente abili, abbattendo in tal modo qualsiasi forma di "barriera" sia essa architettonica che sensoriale, culturale o sociale, e facendolo diventare Fardella "borgo accessibile" con il progetto "Itinerari turistici ricreativi integrati senza barriere e realizzazione di una struttura a favore della fruibilità del Territorio".

Il Comune di Fardella vuole offrire un supporto informativo completo per i turisti, che possa orientarli nella fruizione dei beni materiali (ossia i beni artistici, storici, ambientali e architettonici) ed immateriale (ossia le tradizioni enogastronomiche e l’identità storica), ma che possa anche orientarli sulle attività/manifestazioni organizzate sul territorio (anche limitrofo) e sulle strutture legate al turismo presenti sul territorio.

Il presente progetto finanziato con fondi FEASR 2014-2020 /PSR Basilicata 2014-2020 - Sottomisura 7.5: "Investimenti per fruizione pubblica di infrastrutture ricreative, turistiche su piccola scala ed informazioni turistiche - II finestra" per un importo complessivo di € 108.736,70, ha riguardato la realizzazione di una piccola struttura a supporto della fruibilità il località laghetto, la realizzazione del presente sito internet (in lingua italiana, tedesca e inglese) e di una APP, di mappe digitali e cartacee, di supporti audio, supporti tattili, anche in rilievo, per ipovedenti e ciechi e di segnaletica in legno ubicata lungo i percorsi d’interesse architettonico, culturale, paesaggistico.

Percorrendo le viuzze del centro storico, le aree con valenza ambientale più suggestive, attraverso pannelli tattili e il supporto di audioguide (anche in lingua inglese e tedesca) sarà possibile apprezzare le bellezze storico, culturali, ambientali che vi circondano; nei pressi del palazzo De Donato, negli spazi dedicati al Museo della Parola con i suoi totem, di cui uno per persone diversamente abili, potrete vedere/ascoltare video per meglio conoscere le tradizioni rurali del borgo, raccontate dagli anziani, veri scrigni di conoscenza, in lingua dialettale e sottotitolati.

Nei pressi dell’Area del Laghetto comunale, dove è stata realizzata una struttura a supporto della fruibilità anch’essa accessibile, potrete eseguire il percorso del suono, del tatto, delle fragranze o semplicemente godervi la tranquillità del luogo.

Nel giardino dei poeti, immersi in un’area verde all’estremità del Parco Barbattavio-Angelo Guarino potrete rilassarvi e leggere poesie, accessibili anch’esse a ipovedenti e ciechi e istallate su supporti artistici.

Ed ancora per chi volesse ammirare, da un affaccio d’eccellenza, il massiccio del Pollino, la valle del Sinni e meglio conoscere la flora e fauna che nel territorio si trovano sarà possibile spingersi sino alla Serra Cerrosa e al suo Belvedere con i suoi pannelli tattili e il suo panorama che lascia sbalorditi; luogo che sicuramente merita una visita e al quale si potrà arrivare anche utilizzando le biciclette con pedalata assistita e i tandem che l’Ente mette a disposizione del visitatore.

Italiano